Freddo

Oggi il vento gelido taglia la faccia.
L’aria fredda ti artiglia il viso come un’aquila la sua preda e il cappotto non riesce a respingere il gelo che percepisci in maniera così netta.
Eppure tutto è limpido, nitido e anche la catena delle Alpi sul lago sembra molto più vicina del solito, quasi che allungando un dito tu potessi toccare le montagne e la neve perenne.
Sono quelle giornate di inverno che alla fine non riesci a non farti piacere perché nel limpido e nel nitido c’è un richiamo a quello che vorresti nel cuore di chi sta accanto.
 

Leggi tutto l'articolo