Free Haven Giorno 4

E il quarto giorno sorse su Free Haven… La notte trascorse tranquillamente e, al mattino, il gruppo scese a far colazione.
Ma nella sala da pranzo della locanda c’erano delle visite per loro.
Rachel, l’apprendista di Hubertus e Robert l’arciere li stavano aspettando.
Rachel disse loro che il suo maestro voleva parlargli al più presto, mentre Robert portava una brutta notizia: durante la notte il comandante delle guardie aveva radunato i suoi uomini più fidati, e tutti insieme avevano lasciato, in assetto da battaglia, la caserma.
Nessuno li aveva più visti… Partendo dal presupposto che le guardie fossero scomparse a causa di qualcosa che Worland aveva detto al comandante il giorno precedente, il gruppo decise di cominciare le indagini dalla Villa Van Dam.
Ma prima decisero di andare a vedere cosa voleva il mago Hubertus.
  Raggiunto il negozio del mago, questi disse ai suoi apprendisti di badare al negozio, e fece salire il gruppo al piano superiore, dove si trovava la sua abitazione.
Nella stanza videro quattro cadaveri, che un rapido esame del polso rivelo appartenere alla stessa organizzazione dei sicari che, il giorno precedente, avevano attaccato Worland e Shintlara.
Hubertus disse loro che erano appartenenti al Culto della Bestia, una setta che adorava un demone, che aveva la sua sede nelle Terre Selvagge.
Comunque, il mago non immaginava che la setta avesse preso piede anche a Free Haven.
Infine disse loro che aveva trovato qualcosa: trenta anni prima una cometa era passata tra le costellazioni indicate da loro.
  Lasciata la casa di Hubertus, il gruppo andò al tempio di Moradin, per curare Torak.
Dopo le cure al nano, il gruppo inviò un messaggero da Alessandro De Neri, chiedendogli un appuntamento, poi si diresse verso Villa Van Dam.
Mentre osservavano la villa, abbandonata da venti anni, una luce illuminò per un momento una finestra al piano superiore: c’era qualcuno nella villa! Il gruppo entrò e, cercando di fare il meno rumore possibile, iniziò a salire le scale.
Purtroppo, a causa di un incidente, provocarono un gran fracasso, che attirò l’attenzione degli altri visitatori della villa.
E fu così che, in cima alle scale, fecero la loro apparizione quattro uomini di mezz’età: un sacerdote di Pelor, due guerrieri armati di spada e scudo, e Robert Du Val! Dopo un breve colloquio tra il gruppo e Robert Du Val, il vecchio soldato li fece salire e li condusse con se in esplorazione della villa, lasciando i due soldati a guardia delle scale.
Dopo averli condotti ad una porta, che a detta [...]

Leggi tutto l'articolo