Fresu, Salis, di Castri

Concerto a Senigallia, piazza del Duca    Da "Vivere Senigallia"  Paolo Fresu alla tromba, Furio di Castri al contrabbasso e Antonello Salis al pianoforte e fisarmonica sono i componenti del P.A.F.
trio, che e’ protagonista della seconda parte della serata.
  Ufficialmente si tratta di jazz, ma i pezzi proposti sono abbastanza diversi.
Ci sono pezzi piu’ tradizionali, e altri piu’ futuristi.
Futuristi sia perche’ sembrano guardare al futuro e preannunciare nuove sonorita’ alla musica jazz, sia perche’ sembrano richiamarsi all’epoca futurista, che faceva del rumore una risorsa importante.
  “Il prossimo anno promettiamo di fare il Caterraduno a giugno e non a novembre” cosi’ Cirri sembra prendersi gioco del tempo.
Eppure, nonostante le basse temperature, i concerti sono stati seguiti da moltissime persone, che di fatto hanno riempito le piazze.
  Concerto indimenticabile,  sono rimasta fino alla fine (e dopo le due faceva un freddo boia).
Musica particolare, che qualche anno fa non sarei riuscita ad apprezzare.
Improvvisata con strumenti "di uso comune" quali sacchetti di plastica, gargarismi, pianoforte "strapazzato".
Come direbbe qualcuno.....musica concreta (più o meno).  Alla fine del concerto, Fresu è sceso dal palco e ha suonato l'ultimo pezzo a due passi da dove ero io.
Sensazione stupenda .

Leggi tutto l'articolo