Furlan: "Non chiediamo la patrimoniale, meno tasse in buste paga"

Milano (askanews) - Al governo "non abbiamo chiesto la patrimoniale.
Abbiamo chiesto che venga aperto un confronto vero sulla riforma del fisco: noi abbiamo l'87% dell'erario italiano sulle spalle dei lavoratori e le lavoratrici, dei pensionati e delle pensionate.
Quando si parla di riforma fiscale innanzitutto bisogna guardare a questi: come rendere più pesanti le buste paga dei lavoratori e dei pensionati".
Lo ha detto il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, a Milano per la manifestazione unitaria di Cgil, Cisl e Uil.
"Quando parliamo di riforma del fisco - ha aggiunto Furlan - noi pretendiamo che la prima risposta vada ai soggetti del lavoro.
Siamo con chi vuol far crescere le imprese, ma partiamo dalle buste paga dei lavoratori e dalle pensioni dei nostri anziani".
Secondo la leader sindacale, "la flat tax non risponde a questo.
Non ha progressività e non dà risposta alle buste paga dei lavoratori.
Bisogna aprire un confronto serio e vedere come far pesare un po' meno il fisco per tutti, ma soprattutto per quelli che le tasse le pagano davvero", ha concluso Furlan.

Leggi tutto l'articolo