Furto con scasso alla Confraternita di Sant'Andrea di Augusta. Salva la chiesa

AUGUSTA – Notte fra il 4 e il 5 marzo.
I ladri non lasciano tranquilli nemmeno i luoghi di culto .
Non c’è dubbio che i malviventi volevano penetrare nell’interno della Chiesa di S.
Andrea, patrono dei pescatori, per portar via tutti gli oggetti sacri che avessero rinvenuto.
Ci riferiamo al colpo, da soliti ignoti, messo a segno, nottetempo, da chi ha in un primo tempo ha scardinato la grata di ferro di una finestra dei locali della Confraternita di S.
Andrea, locali attigui alla chiesa,  con la finestra  che si affaccia in Via Limpetra.
Attraverso la finestra, gli ignoti malviventi, sono entrati nei servizi igienici e da qui hanno raggiunto la sala della confraternita, hanno portato via  un televisore v di nuova generazione e messo a soqquadro cassetti e armadi alla ricerca di altro materiale e oggetti di valore.
I malviventi hanno poi tentato di penetrate in chiesa e nella sagrestia ma non sono riusciti a forzare le porte di ferro che sono state danneggiate con arnesi atti allo scasso.
Raggiunto il primo piano i ladri hanno anche qui messo a soqquadro i locali e poi sono fuggiti.
A denunciare lo scasso e il furto, con il tentativo di penetrare in chiesa, è stato Francesco Scatà, parroco di San Francesco Di Paola e reggente la parrocchia di San Sebastiano in Sant’Andrea.
Giulia Càsole

Leggi tutto l'articolo