G20, Cina corteggia alleati anti-Trump

(ANSA) – NEW YORK, 25 NOV – La Cina intende usare il G20 di Buenos Aires per corteggiare potenziali alleati nella sua guerra commerciale contro gli Stati Uniti di Donald Trump.
Pechino, secondo quanto riporta il Financial Times, punta a mostrare agli altri Stati i suoi sforzi nel ridurre la dipendenza dalle esportazioni così da ‘isolare’ Trump e sottrargli alleati.
Il surplus delle partite correnti cinese, che ha raggiunto il picco di 421 miliardi di dollari nel 2018, si è trasformato in un deficit nei primi tre trimestri dell’anno.
E questa è una carta che Pechino vuole giocarsi, considerato che il surplus della partite correnti è l’elemento più criticato dai partner commerciali cinesi dagli anni 2000.