GAS: ENI, ENEL, GAS PLUS A2A SCHIERATE CONTRO LE RIDUZIONI IN BOLLETTA PER I CONSUMATORI. RISCHIO DI RINCARI DI 30 EURO IN BOLLETTA

da Federconsumatori L’ENI l’ha fatta grossa, facendo da traino, speriamo solo culturale, per, Enel, Gas Plus A2A nel riscorso al Tar della Lombardia con cui si chiede di sospendere la validità, e poi di annullare, la Delibera dall’Autorità per l’Energia che, a partire dal 1 ottobre, ha ridotto dello 0,1% il prezzo del metano, invece di aumentarlo del 3,2% come vorrebbero le imprese.
Questo, in pratica, si traduce nel rischio di un rincaro immediato, per le famiglie, di 30 Euro in bolletta.” – affermano Adusbef, Assoutenti, Federconsumatori e Movimento Consumatori.
La decisione dell’Autorità non è di tipo populista o amministrativista, dal momento che determina il prezzo del metano tenendo conto della forte riduzione del prezzo all’ingrosso del gas nei mercati internazionali.
Quest’ultima, partita dagli Stati Uniti, si è diffusa in Europa già nella scorsa primavera, portando le Associazioni dei Consumatori a chiedere all’Autorità l’adozione di un nuovo meccanismo per la fissazione del prezzo del gas per le famiglie, che tenesse conto di ciò che avviene nel mondo.

Leggi tutto l'articolo