GIALLOVERDI ALLA SCUOLA DI HARRY POTTER.Se non fosse preoccupante, per l’economia del nostro paese e quindi per noi tutti, ci sarebbe da divertirsi ad osservare ciò che sta accadendo.

GIALLOVERDI ALLA SCUOLA DI HARRY POTTER.Forse sperano di risolvere tutto con la magia. Ma l'Italia non è una saga fantasy: il lieto fine non è scontato.
Se non fosse preoccupante, per l’economia del nostro paese e quindi per noi tutti, ci sarebbe da divertirsi ad osservare ciò che sta accadendo.
L’andirivieni quasi quotidiano (con una frequenza abnorme anche per un Paese non certo abituato, nemmeno in passato, ad una classe politica esente da improvvisatori) di personaggi privi di qualsivoglia apparente bagaglio tecnico-istituzionale scandisce ormai l’era gialloverde: \dal parlamentare che, in un discorso in Aula, afferma “le norme penali devono essere vaghe e al tempo stesso tassative”, ad improbabili pseudo-economiste/i filogovernative/i adottate/i in tv; dalla Parlamentare dei “bonifici con l’elastico” che ha incolpato il fidanzato poi scagionato dai giudici, ai numerosi parlamentari alle prese con la trasparenza imposta alle loro note spese; fino al tira e molla, tutto intra-gove...

Leggi tutto l'articolo