GIANCARLO DI VONA, DIRETTORE DI KT & PARTNERS DI KEVIN TEMPESTINI, INTERVISTATO DA CLASS CNBC SUI RISULTATI DELLO STUDIO SU AIM ITALIA

Intervistato da Giuseppe Di Vittorio di Class CNBC, Giuseppe Di Vona ha illustrato i risultati dello studio effettuato sul segmento AIM Italia da KT & Partners, società di consulenza guidata da Kevin Tempestini, di cui è direttore.  “Abbiamo fatto il punto della situazione constatando che, nonostante il mercato azionario italiano sia stato tra i migliori del 2015, la performance di un segmento dinamico come AIM Italia è stata negativa, segnando un -10%.
Questo perché le aziende che pesano di più sull’indice hanno avuto un anno particolarmente sfortunato”, puntualizza Di Vona.
“Ma l’indice AIM è un mercato basato sulla selezione, per cui bisogna osservare società per società.
Per esempio, Giglio Group, a cui abbiamo fornito consulenza, è un caso interessante: il suo fatturato è aumentato da 10 a 30 milioni di Euro dopo la sua quotazione”.
Alla domanda su come si prospetta il 2016, il direttore di KT & Partners risponde che: “le prospettive sono positive e, nonostante l’avvio brusco, si troverà una stabilità.
L’Italia continuerà la sua ripresa economica e le PMI italiane possono sfruttare l’ampia liquidità presente sui mercati per fare investimenti”.
A tal proposito, il rappresentante di KT & Partners, Kevin Tempestini, ha aggiunto che “le società quotate su AIM Italia hanno principalmente investitori istituzionali, che le supportano nel processo di crescita”.
In conclusione, “il segmento AIM è quello più dinamico e va osservato molto attentamente, essendo il trampolino di lancio per le PMI verso la Borsa Italiana.
Le società AIM potrebbero seguire le sorti dell’ALL STAR, che è il segmento col rendimento migliore, facendo un upgrade e finendo per acquisire così quegli investitori della compagine internazionale”.

Leggi tutto l'articolo