GIUSTIZA PER SANTIAGO!!!!

  Da Stefania Capulli che ha lanciato la petizione per Santiago, vittima di un cacciatore, ecco la risposta del Sindaco..
Cari amici una dimostrazione che le petizioni sicuramente costringono chi di dovere a prendere provvedimenti anche su queste orribili azioni...o almeno a prenderne coscienza!!!! Per qualcuno sono solo animali per tutti noi sono esseri indifesi che al massimo da chi non li ama devono essere ignorati MA DI CERTO NON TORTURATI..
E POI RICORDIAMO A TUTTI QUESTI ROZZI PERSONAGGI CHE MALTRATTARE O PROCURARE SOFFERENZA AD UN ANIMALE E' REATO PUNITO SEVERAMENTE DAL CODICE PENALE!!!!!   Aggiornamento sulla petizione DA CAPULLI STEFANIAIl Sindaco Carlo Sotgiu mi ha risposto! Stefania Capulli Genova, Italia 29 dic 2015 — Vi scrivo la e-mail che mi ha mandato, è stato molto cortese ed esaustivo: Gent.ma signora Capulli, mi scuso per il ritardo ma sono rientrato il domenica sera da un viaggio che mi ha tenuto lontano dalla Sardegna per una settimana.
Prima di parlare della petizione ne approfitto per dirle che ho immediatamente, al mio rientro, visitato il povero Santiago presso la Clinica Veterinaria di Sassari.
Il cane, dicono gli esperti, è in condizioni stabili.
Volevo rappresentarLe inoltre che fra le varie inesattezze che sono state dette vi è anche quella della lingua.
Il Dr Masala mi ha infatti comunicato che ciò che appare (nelle foto) come una ustione è in realtà sangue secco (mi scuso se non utilizzo termini scientifici ma non sono del mestiere), segno, presumo, che il povero animale ha vagato per diverso tempo in quelle condizioni.
Ad ogni modo la situazione è obiettivamente complicata.
Lunedì scorso, una volta arrivato il referto dei medici veterinari che certifica che il cane è stato vittima di un colpo di arma da fuoco, si sono ufficialmente aperte le indagini da parte della Polizia Municipale che sta sentendo singolarmente gli abitanti della zona e i bambini che hanno per primi cercato di soccorrere il povero Santiago.
Se verrà individuato il presunto responsabile ovviamente ci costituiremo parte civile ma ora è prematuro fare ulteriori considerazioni.
La speranza è che qualcuno possa aver visto qualcosa.
Riguardo la petizione invierò quanto prima ai singoli consiglieri comunali il testo.
Il nostro è un piccolo comune e non ha commissioni apposite per cui presumo porteremo in consiglio comunale il caso.
La saluto inviandoLe una foto di Santiago da me personalmente scattata in clinica.
Carlo Sotgiu

Leggi tutto l'articolo