GOLABKI - Involtini di verza

A spada tratta!  Francesca, tu mi provochi.
Bene, allora io proverò a risponderti con un piatto preparato dalla mia mamma! Spero che piacerà anche a te.
Tempo è giusto, perché i GOLABKI si gustano meglio,  quando fa freddo.
INGREDIENTI:250 gr di carne macinata mista con quella di maiale, non molto grassa (la carne può essere solo di manzo o solo di maiale).
1 testa di verza (arricciato e più possibilmente chiara) 200-400 gr di riso 1 uovo aglio Sale e pepe farina 1dado per il brodo, oppure il brodo di carne o vegetale preparato precedentemente PREPARAZIONE:Lavare bene la verza.
Mettetela  in acqua bollente per qualche minuto, dopo averle tolto il torsolo con un coltellino, in questo modo si sfoglia e si cuoce più facilmente (5 min dal momento d’emersione, non deve essere sfata, le foglie devono essere durette).
Separare le foglie delicatamente e schiacciare le nervature più grosse.
Bollire il riso in un tegame a parte (chicchi separati e toglierlo 5 min prima della cottura completata).
Unire : la carne al riso con uovo, sale e pepe, aglio sminuzzato o passato, creando una miscela né troppo dura né troppo morbida.
Assaggiare per essere sicuri del giusto gusto.La massa elaborata mettere sul foglie di verza chiudendole sui  lati e poi arrotolare in forma di involtini.
Stenderli in un tegame basso su 2 strati.
Aggiungere un bicchiere di brodo.
Coprire tutto e cuocere a fuoco lento  o infornare a 180 gradi per 30 min (controllare se la carne è cotta).
IL TEMPO DI COTTURA DIPENDE DALLA QUANTITA' DEL RIPIENO.
Vanno serviti caldi, ma non bollenti, magari accompagnati da purea di patate.
Possono essere serviti in bianco o coperti con il sugo.
Il sugo può essere aggiunto nel tegame in ultimi 5 minuti di cottura, oppure dopo la cottura.
La cottura può essere effettuata in tegame a vapore, naturalmente con tempi di cottura diversi. Si consiglia di utilizzare il filo bianco di cotone per tenere l’involtino chiuso bene.
*il sugo:  Il brodo di dado o qualsiasi altro, che avete usato già per i GOLABKI (la quantità: tanto quanto vorreste che ci fosse il volume del sugo).
Portate all’ebollizione e aggiungete la passata di pomodoro (non molto, giusto per dare sapore e colore), portare a ebollizione.  Sciogliere la farina in poco d’acqua e unire al sugo, mescolare e portare a bollire  (a chi piace, può aggiungere nel sugo un po’ di panna da cucina).
  Buon appetito!  

Leggi tutto l'articolo