GOVERNO: VELTRONI, LA DESTRA STA ROVINANDO IL PAESE

''La destra sta rovinando economicamente e moralmente l'Italia''.
Il segretario del Pd, Walter Veltroni, non risparmia toni pesanti chiudendo la Summer school del partito a Sinalunga.
Veltroni sottolinea che ''sette anni di governo della destra hanno ridotto il Paese in una situazione drammatica'' e in questo contesto, il Pd e' ''l'alternativa seria'' che oppone alla ''paralisi della paura la forza della speranza''.
Veltroni vede un Paese ''ridotto a una sorta di specchio rotto'', un Paese ''fermo, smarrito inquieto'' con ''grandi energie ma anche grandi incertezze'' che sono ''cosi' profonde'' da determinare il ''pericolo di una vera e propria decomposizione nazionale e sociale''.
In questo contesto, il Pd deve contrapporre ''all'egoismo'' della destra la rinascita di una visione ''umanista'' della politica, in cui il motto di don Milani 'I care', me ne occupo, e' il contrario del ''me ne frego che sta tornando parola d'ordine di una certa destra''.
Partecipazione, tutela del lavoro, valori comuni, sono le basi che i democratici devono contrapporre ai tre 'bastioni' del pensiero neoconservatore: territorio come antidoto alla globalizzazione, uso politico della religione e populismo.
Secondo Veltroni, ''il dramma di questo Paese e' che non ha mai avuto, ad eccezione del primo centrosinistra negli anni Sessanta e del primo governo Prodi, una maggioranza riformista che lo abbia cambiato'', e oggi ''solo noi siamo l'alternativa nuova, seria, razionale che non fa leva sugli istinti e sugli umori, ma sulla speranza di cui il Paese ha bisogno''.
''Questo - sottolinea - dobbiamo saperlo e dobbiamo lavorare con fiducia perche' al tramonto del berlusconismo corrisponda l'alba di una stagione di riforme, di modernizzazione e di moralizzazione della vita pubblica.
Contro la conservazione il coraggio del cambiamento, contro la paralisi della paura la forza della speranza, contro la chiusura in se stessi l'apertura agli altri.
Questo e' il solo modo di governare il cammino, di allontanare da noi i rischi piu' grandi che le sfide di oggi ci consegnano e di imboccare l'unica strada possibile, quella dell'equilibrio ecologico, della coesione sociale, di una forte e viva democrazia''.
SICUREZZA: CON POLITICHE DESTRA RISCHIO AUTUNNO DEMOCRAZIA Le politiche della destra - denuncia ancora Veltroni - sulla sicurezza rischiano di far ''cominciare l'autunno della democrazia e della liberta'''.
Sugli immigrati, spiega Veltroni, la politica della destra e' quella di ''costruire muri e fortezze'' quando non, ''come afferma qualcuno, sparargli [...]

Leggi tutto l'articolo