GP Inghilterra F1 Marbles

 Ieri, Domenica 12.08.2007, si è svolto al Bagno 39 di Rimini il quarto GP del “VII Campionato di biglie da spiaggia F1 – 2007”, meglio conosciuto come  “F1 Marbles Championship 2007”.
Fin dalle prime luci dell’alba, una troupe di giornalisti tedeschi in vacanza ha seguito il lavoro degli operai inglesi della “ALF Build” che come al solito hanno dato vita ad una opera d’arte.
Il circuito riproduceva fedelmente (o quasi) il circuito di Silverstone degli anni ’80 e presentava spettacolari innovazioni.
Tra queste spiccavano il traguardo sopraelevato, il tunnel con precipizio iniziale e le due doppie varianti poco prima dell’ingresso del tunnel stesso.
Alle 14.30 chiusura delle iscrizioni e partenza per la sessione di qualifica; come al solito il più veloce dei 16 partecipanti è risultato il “Mitico” Renzo Nanni su Alfa Romeo No.
10, mentre il leader della classifica Flavio Masini con la sua BMW No.
2 denunciava ancora problemi di assetto.
Prontamente i meccanici del team intervenivano e sistemavano il tutto.
Intanto il pubblico continuava ad affluire copiosamente e cominciavano ad intravedersi i primi “Fan Club” ed i primi cineoperatori professionisti.
Alle 15.10, in perfetto ritardo accademico, la partenza della gara.
Subito si capisce che sarà una lotta strenua tra la Ferrari No.
4 dell’esordiente Marco detto Gianni Massarelli da Mirafiori e la BMW No.
2 di Flavio Masini.
Alle loro spalle timidamente cercano l’inseguimento la Lamborghini No.
44 di Super Paolo Gario, la Alfa Romeo No.
9 del Professor Aldo Vianello, la Maserati No.
36 di Alex Zavoli e l’altra Alfa Romeo, la No.
10 del Mitico Nanni.
Intanto dalle retrovia riemergeva prepotentemente la Tyrrell No.
18 di Gianluca CocolaSprint.
Tra le donne ottime le partenze della “Mammina volante” Barbara Da Parè in Gario (Lamborghini No.
43) e della emergente Maria Costanza (Cisitalia No.
41) al rientro dopo una pausa sabbatica.
Un po’ in ombra la sorella Chiara (Cisitalia No.
42), mentre in netta difficoltà sono apparse sia la Ferrari No.
3 di Salvatore Rianna e la Arrows di Graziella Pez.
Un attimo prima del via ricompariva anche il simpatico abusivo da spiaggia Mam Bassele che saliva al volo su una Arrows incautamente lasciata parcheggiata con le chiavi inserite, mentre a metà gara Roberto Papparelli raggiungeva il resto dei concorrenti a bordo della sua Maserati nuova fiammante..
A metà gara la maggior freschezza di Massarelli sembrava risultare vincente, infatti entrava nel penultimo giro con tre tiri di vantaggio su [...]

Leggi tutto l'articolo