GRUPPO B - COREA DEL SUD

  COREA DEL SUD       LEE Woon Jae Portiere coreano devastato dall'età, dato che è del 1973 ma dimostra 81 anni.
E' in nazionale dal 1991 a da allora non si è più schiodato dai pali della porta.
Soprattutto perché, soffrendo di sciatica, i suoi spostamenti sono lenti e dolorosi.
E' testimonial unico della nota ditta di catateri "Fàl la LEE".
              LEE Jung Soo Questo qui è l'unico coreano senza gli occhi a mandorla.
Il motivo è che da piccolo, soffrendo di costipazione, stava anche delle mezze ore chiuso in cesso per riuscire a produrre semilavorati, grandi quanto una noce ma pesanti dagli otto ai nove etti.
Anni ed anni a furia di spingere, ed ecco spiegato il motivo di quello sguardo.
              KIM Dong Jin Lui è l'intellettuale del gruppo.
Cresciuto come un eremita nelle colline coreane, per decenni si è cibato solo di muschi e licheni circondato dai propri libri preferiti.
Cibo sano, buone letture e vita all'aria aperta: peccato solo che il suo libro preferito fosse l'elenco telefonico di Seoul (infatti parla solo col prefisso) e che i muschi e i licheni fossero altamente allucinogeni.
Ha questa immutabile espressione qui da ben 7 anni.
            CHA Du Ri Il suo soprannome è Autobahn, che vuol dire Autostrada.
Il perché è presto detto: siccome gioca in Germania da un decennio (seguendo le orme del padre Cha Bum-Kun) ed è ghiottissimo di bratwurst immersi nei crauti, quando scorreggia lascia delle tremende scie di frenata di camion sui boxer.
Che diventano, in questo caso, autostrade.
              AHN Jung Hwan Da castigatore dell'Italia nel Mondiale di Corea e Giappone del 2002 a pornoattore di film gay in Thailandia: questa in sintesi la parabola discendente di 'sto maledetto bidone, che a Perugia fece letteralmente cagare.
I baffetti sono finti, dipinti col pennarello: usa questo stratagemma dal 2002 poiché ha paura che Gaucci lo riconosca per strada e lo saccagni di botte.

Leggi tutto l'articolo