Gadget nazifascisti, Galli (Lista Maroni): da opposizioni approccio ideologico superato

«Serve reato di apologia di tutti i totalitarismi»«Questa mozione trasuda di chincaglieria ideologica del Novecento, del secolo che, faticosamente, ci siamo lasciati alle spalle una quindicina di anni fa.
Se avesse auspicato una nuova declinazione del reato di apologia, cercando magari di codificare il reato di apologia del totalitarismo, di qualunque colore, e del genocidio, dimostrando di superare un approccio ideologico nostalgico della cultura politica del Novecento, avrebbe trovato in noi dei convinti sostenitori».
Così Stefano Galli, a capo del Gruppo consiliare “Maroni Presidente”, ha motivato nell'Aula del Consiglio regionale della Lombardia il voto contrario del suo Gruppo a una mozione delle opposizioni, bocciata, contro la diffusione di beni, gadget e oggetti con immagini fasciste e naziste.«Quel che manca nella mozione – ha spiegato Galli – è un cambio di passo, radicale e necessario.
Nel suo approccio c’è un passato che non passa, c’è la storia dei vincitori imposta ai vin...

Leggi tutto l'articolo