Gallinari schianta Harden Bargnani e Beli sconfitti

Cominciano bene, almeno dal punto di vista personale, i tre italiani nella Nba 2015-16.
Il più produttivo è Danilo Gallinari, 23 punti per aiutare Denver a sbancare inaspettatamente Houston.
Andrea Bargnani ci mette 17 punti dalla panchina di Brooklyn, ma i Nets si arrendono a Chicago.
Parte con una sconfitta anche Marco Belinelli, 9 punti con i suoi Kings nella sconfitta contro i Clippers.
Ma Beli è stato tra i protagonisti dell’ultimo quarto con rimonta quasi riuscita.
Houston Rockets-Denver Nuggets 85-105 — Sorpresa sorpresa.
Trascinata da 23 punti dell’ottimo Danilo Gallinari e da una bella prestazione di squadra, Denver domina a casa Rockets e torna nella Mile High City con una convincente vittoria.
Il Gallo chiude come miglior realizzatore dei suoi, con 3 triple da altrettante schiacciate da consegnare alla Top10.
Ma si è dato da fare anche in difesa, con 3 stoppate e una presenza costante che hanno contribuito a tenere i Rockets al 34,5% dal campo, il pericolo pubblico numero 1 James Harden a 22 punti con 6/21 al tiro e Trevor Ariza, quello che più spesso capitava dalle parti dell’azzurro, a 6 punti e 2/10 al tiro.
Ma Gallinari è stato un ingranaggio dell’impressionante macchina Nuggets: 6 giocatori in doppia cifra, il 50,6% al tiro comprese 13 triple, con il debuttante Mudiay ottimo direttore d’orchestra (9 assist) nonostante sia responsabile di 11 delle 21 palle perse di Denver, unica nota stonata della splendida serata della banda di Malone.
Il ritmo alto dei Nuggets e le invenzioni del rookie fanno male da subito, col 12-1 iniziale (Mudiay mette il passaggio per i primi due canestri) che diventa 25-13 a 3’08” dalla prima sirena.
Houston (senza lo squalificato Dwight Howard) però risale, nel secondo quarto trova 9 punti di Harden per rimanere agganciata (53-49 al riposo), ma si allontana definitivamente nel terzo quarto, quando Denver tiene i texani a 5/20 al tiro per appena 14 punti e chiudendo con un 11-2 aperto da una devastante schiacciata di Gallinari a 2’46” dalla sirena dilata il vantaggio fino al 76-63 di fine periodo.
I Rockets hanno finito la benzina, Denver non smette di far male e si gode la prima impresa della stagione.
Brooklyn Nets-Chicago Bulls 100-115 — Luci e ombre (soprattutto ombre) per la prima dei Nets.
Brooklyn fa troppa fatica a livello difensivo e si fa superare dai Bulls 115-100.
I Nets riescono perlomeno a rimettere in piedi una sfida che sembrava compromessa e a giocarsela in pratica fino alla fine.
Buono l’impatto di un Andrea Bargnani il quale dopo [...]

Leggi tutto l'articolo