Genesis - Watcher of The Skies

Watcher of the skies, scritta sui tetti di una Napoli deserta (il gruppo era in Italia per il tour legato a Nursery Cryme).
La desolazione della città campana ispira a Rutherford e a Banks l'idea di un mondo in cui la vita si è ormai estinta, osservato con stupore da visitatori alieni.
Il brano rappresenta un deciso passo avanti nella ricerca dell'equilibrio tra il delicato e il potente nella battaglia che il gruppo ha ingaggiato con sé stesso alla ricerca di una formula definitiva verso il maestoso.
La parte introduttiva del brano, interamente suonata al mellotron da Tony Banks, rimarrà una delle più famose e complesse della storia del progressive rock.
È soprattutto in questo pezzo che suoni più hard si mescolano alla tensione mistica e lirica del gruppo, più ancora che in Supper's ready.Raccontaci se hai un ricordo particolare con questa canzone.Testo Testo OriginaleWatcher of the skies watcher of allHis is a world alone no world is his own,He whom life can no longer surprise,Raising his eyes beholds a planet unknown.Creatures shaped this planet's soil,Now their reign has come to an end,Has life again destroyed life,Do they play elsewhere, do they knowmore than their childhood games?Maybe the lizard's shed its tail,This is the end of man's long union with Earth.Judge not this race by empty remainsDo you judge God by his creatures when they are dead?For now, the lizard's shed it's tailThis is the end of man's long union with Earth.From life alone to life as one,Think not now your journey's doneFor though your ship be sturdy, noMercy has the sea,Will you survive on the ocean of being?Come ancient children hear what I sayThis is my parting council for you on your way.Sadly now your thoughts turn to the starsWhere we have gone you know you never can go.Watcher of the skies watcher of allThis is your fate alone, this fate is your own.Testo TradottoCustode dei cieli, custode di tutto suo è un mondo solo, nessun mondo è il suo lui che la vita non può più sorprendere alzando gli occhi vede un pianeta sconosciuto.
Creature popolavano il suolo di questo pianeta ora il loro regno deve finire di nuovo la vita ha distrutto la vitagiocano da qualche parte, o ne sannodi più dei loro giochi da bambiniForse la lucertola ha perso la coda,questa è la fine della lunga unione tra la Terra e l'uomo,Non giudicare questa razza dai suoi resti vuotigiudica Dio dalle sue creature quando sono morte.Perché ora la lucertola ha perso la coda,questa è la fine della lunga unione tra la terra e l'uomo,Solo di fronte alla vitanon pensare [...]

Leggi tutto l'articolo