Gianni Riotta

Gianni Riotta e' una faccia come il Q? Ci risiamo.Adesso scrivo di Gianni Riotta e i piu' antichi del Web, mi rinfacceranno di polemizzare con lui per quell'antica querelle che riempi' il Web nel 1998 e che fece alquanto scalpore.Riepilogo per i piu' teneri:Lui era tenutario con Umberto Eco di uno dei primi blog/forum o qualcosa di simile che si chiamava golem (a pagamento, off corse).Io - e me lo appunto al petto come una medaglia - non ero stato ammesso, cosi' imperversavo con le mie deliranti amenita' su Gnomiz e Affaritaliani.it e successe che entrammo in collisione sull'affermazione del Riotta che attribuiva la scoperta dello scandalo Clonton/ar-Monica a bocca ad un sito spazzatura del Web, mentre date alla mano, la notizia l'aveva data Newsweek.Ne scaturi' una polemicuccia basata sul disprezzo per la spazzatura di internet e gli allocchi che lo frequentano che rimbalzo' fin sul corriere e fece un gran bene alla sua credibilita' (del Riotta, perche' il corriere l'aveva gia' perduta da un pezzo).Infatti, se andate a cercare le origini del Coso-Clinton troverete che ha ragione lui, e la notizia di Newsweek non viene menzionata.Io la chiamo la riscrittura della storia da parte dei vincitori.
Acqua passata. Oggi pero' leggo, sempre sul corriere della sega, un tiro incrociato tra lui e il PG Battista, in cui con fiero disprezzo si avvisa il popolo bue di non dar retta alle trame dietriste che cominciano a circolare sul Web:"Lo sapevate? Qualche minuto prima della strage di Londra, due agenti di Scotland Yard si sono recati presso l'ambasciata di Israele e hanno avvertito l'ex primo ministro di Gerusalemme Netanyahu, che si trovava là in riunione, di non uscire in strada.
Non vi basta come teoria del complotto? Bene, allora sentite questa: come mai l'ex sindaco di New York Rudolph Giuliani si trovava a Londra il 7 luglio, come a Manhattan l'11 settembre? Tutte le prove del complotto sul sito www.ctrl.org , archivio di chi vede dietro ogni figura un'ombra e dietro ogni luce un buio: i complottisti.
"e via di seguito.
L'articolo intero lo trovate sul Corriere di oggi. Tralascio il pezzo di Battista, tanto lo sappiamo tutti il valore di cotanto giornalista ed i motivi professionali che lo portarono (con scarso successo) ad occupare indebitamente lo spazio che fu di Enzo Biagi in televisione. Vorrei pero' soffermarmi sul Riotta e sullo sprezzante giudizio che lui da' delle notizie su internet e delle oscure trame che vengono da tempo taciute dalla stampa . E' sotto gli occhi di tutti che le notizie piu' clamorose le hanno [...]

Leggi tutto l'articolo