Giannini

Da “Blasting news” Giannini: 'Scuole aperte d'estate: nessuna resistenza dai docenti, solo lenta reazione' Ultime notizie scuola, lunedì 25 aprile 2016: il ministro Stefania Giannini ha rilasciato un'intervista al 'Mattino' di Napoli.
Il Ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano 'Il Mattino' di Napoli (pubblicata oggi, lunedì 25 aprile) all'interno della quale si parla di risorse economiche a favore delle scuole della grandi città come Napoli, Milano, Roma, Torino, Palermo e Bari.
'Ogni ragazzo che conquistiamo noi - esordisce il ministro - è un ragazzo che perdono loro'.
Con 'loro' si intendono i clan legati alla criminalità organizzata e alla loro influenza sui ragazzi.  Ultime news scuola, lunedì 25 aprile: Giannini 'Scuole aperte anche d'estate, anche nei giorni festivi' A questo proposito, il numero uno del Miur ritiene che il rapporto tra insegnanti e studenti non possa conoscere discontinuità ed è per questo che bisognerà che le scuole rimangano 'aperte anche d'estate, anche nei giorni festivi.
Nell'ambito dell'autonomia scolastica è già possibile effettuare dei prolungamenti.
Servono azioni mirate' prosegue il ministro Giannini che annuncia lo stanziamento di dieci milioni di euro a favore dell'apertura prolungata delle scuole, dieci milioni che andranno a favore delle periferie delle grandi città.
'Grazie alla Buona Scuola, gli insegnanti ci sono, ma non basteranno naturalmente' si affretta a dire il responsabile del Miur che spiega come il prolungamento delle attività scolastiche non riguarderanno le materie tradizionali ma altre attività come lo sport, la musica, sulle attività di laboratorio che avvicinano i giovani ad un mestiere.
Giannini: 'Non ho mai trovato nessuno, tra docenti e dirigenti, che abbia fatto resistenza' Viene chiesto al ministro Giannini se non le viene mai il sospetto che il mondo della scuola voglia resistere alla volontà di cambiamento portato avanti dal governo: 'Tra insegnanti e dirigenti scolastici non ho mai trovato, in particolar modo a Napoli, qualcuno che facesse resistenza.
- ha commentato il ministro - 'Semmai, invece, c’è tanta voglia di fare: personalmente sono grata ai professori per il loro straordinario attivismo.
Sono orgogliosa e costantemente vicina a quelle persone che fanno del loro mestiere una speciale missione.
Napoli ha bisogno di un'attenzione speciale - ha proseguito il ministro - e la presenza costante del Presidente del Consiglio Matteo Renzi dimostra la consapevolezza del governo'. 

Leggi tutto l'articolo