Giappone

GIAPPONE
Sommario.
Prima del 1500 l’impero del Giappone era dominato da piccole e grandi signorie feudali (daimyo) che ostacolavano l’affermarsi di una politica nazionale.
L’effettivo accentratore del potere era lo shogun, autorità militare che aveva affiancato l’imperatore fin dal 1185 e che sarebbe stato esautorato solo nel 1867.
Nel XVI secolo tre feudatari strinsero un’alleanza che, presto allargatasi, portò all’unificazione politica del paese.
I secoli che seguirono furono relativamente tranquilli e caratterizzati da rigida chiusura e diffidenza verso gli stranieri.
Soltanto nel 1854 un trattato con gli Stati Uniti aprì l’impero agli scambi con l’esterno.
Le mire espansionistiche del Giappone portarono a guerre con la Cina (1894) e con la Russia (1904).
Alla vigilia del secondo conflitto mondiale l’impero aveva esteso i suoi confini alla Cina del nord, alla Corea, a Formosa, alle isole russe e ad alcuni arcipelaghi del Pacifico, territori perduti nel 1945 in seguito alla sconfitta...

Leggi tutto l'articolo