Giappone, tifone Jebi provoca 11 morti

(ANSA) – TOKYO, 5 SET – E’ salito a 11 morti e almeno 300 feriti il bilancio del tifone Jebi in Giappone, dove si cominciano a stimare gli ingenti danni provocati dalla perturbazione.
Nelle ultime ore si è appreso che una comitiva scolastica con 160 bambini è rimasta bloccata nei pressi di Kyoto a causa del maltempo, e due di essi sono stati trasportati in elicottero in ospedale.
L’aeroporto Kansai di Osaka rimane chiuso fino a data da stabilire, e dopo l’evacuazione di 5.000 persone rimaste bloccate ieri nello scalo, si fa una stima dei danni subiti.
Il tifone Jebi – il 21esimo della stagione e definito il più potente negli ultimi 25 anni dall’agenzia meteorologica nazionale – si è trasformato in mattinata in un sistema di bassa pressione, lasciandosi alle spalle l’isola dell’Hokkaido e dirigendosi verso Sakhalin, in Russia.