Gibilterra: Sanchez, Ue è con la Spagna

(ANSA) – BRUXELLES, 25 NOV – “Per la prima volta la posizione della Spagna su Gibilterra diventa la posizione dell’Ue”.
Lo ha detto il premier spagnolo Pedro Sanchez al termine del Consiglio europeo straordinario sulla Brexit, annunciando di aver ottenuto una dichiarazione congiunta della Commissione europea e dei leader Ue che blinda la posizione negoziale della Spagna rispetto alle trattative dell’Ue con il Regno Unito sul futuro della Rocca.
“Gibilterra è esclusa dal negoziato generale del Regno Unito con l’Ue”, ha spiegato Sanchez, aggiungendo che le dichiarazioni politiche di oggi prevedono “la richiesta di un assenso preliminare di Madrid per i negoziati futuri dell’Ue su Gibilterra” e “si riferiscono specificamente all’obbligo di rispettare l’integrazione territoriale degli Stati membri Ue”.
L’accordo sulla Brexit “è ragionevole”, pur “nella tristezza che rappresenta questo giorno per gli europeisti, la perdita del Regno Unito è significativa”, ha sottolineato Sanchez.