Giletti sfida Fazio: «Faccio inchieste, lui è ecumenico»

Massimo Giletti, sette mesi dall'addio Rai. Quando si guarda allo specchio, vede un uomo contento?
«Vincere una sfida impossibile come quella di creare un programma che non esisteva è un motivo d'orgoglio, anche se una parte di me non dimentica l'amarezza di aver visto un gruppo costretto a cercare lavoro da un'altra parte. Correndo rischi, ma dimostrando che nella vita i rapporti umani sono più importanti del denaro».
 

La sfida a distanza con Fabio Fazio c'è stata. Non è l'Arena un po' di fastidio a Che Tempo Che Fa l'ha dato.
«Ho rispetto della storia di Fazio. Tuttavia sarebbe interessante fare con lui un confronto, raccontandoci un po' di cose».
Un faccia a faccia?
«Sì. Ma davanti a tutti, nel massimo rispetto reciproco. Per fare chiarezza su tante cose che si sono dette».
Tipo?
«Per esempio quando ho sentito dire che io sono andato via dalla Rai per fare posto a lui. Sinceramente non c'ho mai creduto. Però».
All'inizio si parlò di duello.
«Fazio non è mai stato il mio obie...

Leggi tutto l'articolo