Giochi e scommesse, sequestro da 6 mln

(ANSA) – PALERMO, 26 GEN – Un sequestro patrimoniale per un valore complessivo di circa 6 mln è stato eseguito a Palermo dalla Polizia di Stato nei confronti di Benedetto Bacchi, di 46 anni, e Francesco Nania, di 50.
Il provvedimento è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, su proposta del Questore.
I due indagati erano stati arrestati un anno fa nell’ambito dell’operazione Game Over con altre 29 persone accusate, a vario titolo, di associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori, concorrenza sleale aggravata dal metodo mafioso, riciclaggio e associazione per delinquere finalizzata alla produzione, detenzione e spaccio di stupefacenti.
Le indagini hanno confermato l’esistenza di uno stretto collegamento tra Cosa Nostra e le sale da gioco e di raccolta scommesse.
Un ruolo di primissimo piano sarebbe stato svolto proprio da Sbacchi che avrebbe monopolizzato il settore dei giochi e delle scommesse online.
L’imprenditore avrebbe realizzato anche una rete di agenzie di scommesse abusive.