Giorno del ricordo

Vivevano da secoli in Istria e Dalmazia, ma anche nel golfo del Quarnaro in Montenegro.
Vittime del nazionalismo fascistoide italiano e del nazionalismo slavo, che con la scusa della defascistizzazione dell'area, operò una pulizia etnica che non aveva da invidiare niente a quella operata dai governi italiani post 1918.
Secondo Mussolini, durante l'occupazione italiana della Slovenia, si ammazzava troppo poco, mentre per il Generale Roatta, comandante nella zona sloveno-istriana, la regola da seguire contro gli slavi non era "dente per dente, ma testa per testa" e infatti basta guardare il documentario "fascist legacy" per capire cosa intendevano entrambi.
E fra i responsabili c'erano anche le formazioni partigiane della Stella Rossa, a sinistra di quelle garibaldine legate al PCI.
Tito considerava gli italiani istriano-dalmati, come fomentatori di odio razziale e oppositori politici, oltre che fascisti a prescindere (anche i comunisti e i bambini).
Poi è arrivato il secondo dopoguerra, l'occupazione titina, il mutamento dei rapporti fra Tito e l'Unione Sovietica, il silenzio utile a fare affari con la Jugoslavia, l'odio degli Italiani per i loro fratelli esuli dall'Istria, bollati come fascisti (proprio da quelli che inneggiavano al Duce, fino al 1943 e sono diventati antifascisti dopo l'aprile del 45).
Comprensibilmente gli esuli non hanno preso bene la cosa.
Poi le foibe sono diventate patrimonio della destra fascista, mentre ancora oggi l'estrema sinistra insorge appena se ne parla.
Ne sa qualcosa Samuele Cristicchi, che ha avuto qualche noia nel rappresentare il suo spettacolo (bellissimo) magazzino 18.
Il 10 febbraio è il giorno del ricordo dell'esodo dei profughi giuliano-dalmati Storia delle foibe - La strage dimenticata - La Storia siamo noi   Centro studi della Resistenza: le Foibe - Storia XXI secolo   Il Tempo e la Storia - Guerre di confine                                 Il Tempo e la Storia dedica una puntata alle tormentate vicende del nostro confine orientale, quello con l’ex Jugoslavia.
Attraversando il Friuli-Venezia-Giulia, l'Istria, la Slovenia ...
R.A.M.- MEJA guerre di confine 1                                                                                                              MEJA - guerre di confine4 episodi per comprendere la storia del confine orientale d’Italia e sfatare il mito dello “italiano? brava gente!”, 4 episodi tratti da un [...]

Leggi tutto l'articolo