Giorno della memoria - Per non dimenticare - Liliana Segre e Auschwitz: "Mio padre si scusò per avermi messa al mondo"

 

 
.
.
seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity 
.
.
 
Giorno della memoria - Per non dimenticare - Liliana Segre e Auschwitz: "Mio padre si scusò per avermi messa al mondo"
La senatrice a vita: "Il sapore della libertà è quello di un'albicocca secca, lanciata dagli americani"
Mio padre mi disse "Ti chiedo scusa di averti messa al mondo". Ma io ho avuto la fortuna, nella disgrazia, di vivere questa tragedia da figlia". Lo ha detto la senatrice Liliana Segre, stasera ospite a Che tempo che fa da Fabio Fazio. "Io rispondevo 'sono contenta di essere qui con te".
Segre ricorda il viaggio verso Auschwitz. "Il viaggio durava una settimana con altri disgraziati. Ricordo che il treno arrivato ad Auschwitz prima si fermò: noi vedemmo un orologio grande che era sulla facciata della stazione ferroviaria vera. Poi il treno proseguì, la prima era una stazione artificiale, preparata per i treni che arrivano da tutta l'Europa occupata dai nazisti. Era un enorme spiazzo pieno di neve con i...

Leggi tutto l'articolo