Giorno per giorno - 29 Marzo 2017

Carissimi,
“In verità, in verità vi dico, il Figlio da sé non può fare nulla se non ciò che vede fare dal Padre; quello che egli fa, anche il Figlio lo fa.
Il Padre infatti ama il Figlio, gli manifesta tutto quello che fa e gli manifesterà opere ancora più grandi di queste, e voi ne resterete meravigliati” (Gv 5, 19-20).
Quel gruppetto di farisei, da sempre malevoli nei suoi confronti, aveva appena finito di contestare a Gesù l’accusa di profanare il sabato.
E lui li aveva esasperati anche di più dicendo che aveva imparato da suo Padre a lavorare anche di sabato.
Dato che dopo quel primo sabato, Dio non ha mai smesso di operare.
Era, insomma, una sorta di duplice bestemmia, la sua, per cui da buoni e coerenti religiosi decisero che era bene eliminarlo, sostituendosi a Dio, che sembra arrivare a colpire così spesso in ritardo.
Sono due immagini di Dio, presenti da sempre, ora congiuntamente ora alternativamente nella coscienza religiosa e nella pratica che ne deriva: il Dio che cura, li...

Leggi tutto l'articolo