Giovanardi shock sulle adozioni gay "Esploderebbe il commercio di bimbi"

Ho sempre sostenuto e sostengo che i gay devono avere pari dignità e  gli stessi diritti degli etero.
L'unica cosa che non accetto è l'adozione.
Un bambino per crescere ha bisogno di un papà e di una mamma.
Comunque i gay che sono favorevoli alla adozioni per ora sono una minoranza..
Anche fra di loro come fra gli etero ci sono persone brave, persone oneste, persone che sanno dare amore...ma ci sono persone ricche e famose che credono di dover comprare  figli che non gli appartengono e che non gli apparteranno mai.
Gabriele Cervi   Giovanardi shock sulle adozioni gay "Esploderebbe il commercio di bimbi" Bufera sul sottosegretario alla Famiglia, secondo il quale nei Paesi in cui è consentito l'affidamento a coppie omosessuali, si è sviluppata una "compravendita di bambini".
Concia (Pd): "Mozione di sfiducia"di MARCO PASQUA Carlo Giovanardi, sottosegretario alla Famiglia LE ADOZIONI ai gay? Nei Paesi in cui sono consentite hanno fatto "esplodere la compravendita di bambini e bambine".
Carlo Giovanardi, sottosegretario alla Presidenza del consiglio con delega alla famiglia, parlando a nome del governo, boccia l'ipotesi che, anche in Italia, si possa dare la possibilità alle persone omosessuali di adottare bambini.
E l'esponente del Pdl si spinge fino a puntare il dito contro quei Paesi in cui queste adozioni sono state conquistate grazie alle battaglie del movimento Glbt.
"Là dove le adozioni da parte di coppie gay sono consentite, come negli Usa, ma anche in Brasile  -  attacca Giovanardi - è esplosa la compravendita di bambini e bambine.
E' una cosa che almeno con questo Governo non consentiremo mai e che voglio qui denunciare".
Immediata la replica dell'Arcigay e di altri esponenti dell'associazionismo omosessuale, tutti concordi nel chiedere le sue dimissioni.
Paola Concia, deputata del Pd, valuterà nelle prossime ore se esistano i presupposti legislativi per "avanzare una mozione di sfiducia" nei suoi confronti.  Giovanardi, che parla ai microfoni della trasmissione KlausCondicio, cita a supporto della tesi che pone in correlazione adozioni gay e compravendita di bambini il caso di due Paesi, senza però fare riferimento ad alcuna statistica o documento ufficiale: "E' quello che sta avvenendo negli Stati Uniti e in Inghilterra, dove si possono comperare i fattori della produzione.
Il fenomeno si può far rientrare all'interno del meccanismo del mercato, ma come a volte accade, in questo caso, non mi sembra ci siano grandi prospettive per la nostra società".
Per Giovanardi, "imporre a un bambino adottato [...]

Leggi tutto l'articolo