Giovedì 26/11/2009 Tra Roma, Milan e Napoli e' asta per Toni

MONACO DI BAVIERA, 26 novembre - Luca Toni spacca il Bayern Monaco.
Attorno alla situazione del modenese si sta facendo un po' di confusione in Germania.
Ieri l'attaccante non si è allenato e la 'Bild' era già uscita con la decisione di Van Gaal di metterlo fuori rosa per l'intervista rilasciata a Rai 3 e andata in onda lunedì notte, in cui il giocatore italiano aveva parlato del suo non rapporto con il tecnico olandese.
Ma nulla è stato comunicato ufficialmente al diretto interessato o al suo entourage.
Già alla vigilia della partita con il Maccabi Van Gaal si era inventato che l'attaccante non si fosse allenato.
Niente di vero, Toni aveva anche dato la sua disponibilità a giocare.
Il nodo sta proprio nei rapporti tra il calciatore italiano e Van Gaal.
È appurata l'impossibilità tra i due di convivere.
E in conseguenza di ciò una direzione verrà presa.
Luca ha in testa l'Italia: lo ha chiamato Totti e lui lo raggiungerebbe eccome.
La Roma dovrebbe solo capire (e non è poco) come potergli garantire i 3 milioni e passa di stipendio per sei mesi.
Difficile per non dire impossibile: a meno di non chiudere l'operazione nell'ultimo giorno del mercato invernale per scontare ulteriormente l'ingaggio, puntare su un sacrificio del giocatore (che però non vorrebbe farne per non agevolare il Bayern).
De Laurentiis ha speso parole importanti per lui, il Milan dovrebbe pensare di cedere Huntelaar per poi trattare Toni con i tedeschi: non scambiarli, non avrebbe un senso patrimoniale per i rossoneri.
In Spagna più che il Villarreal ha molta più forza del Valencia per chiudere.
Ma il prossimo incrocio cruciale sarà la settimana che viene con l'assemblea dei soci per parlare anche del futuro di Van Gaal.
O lui o Toni, questo è sicuro.
Corriere dello Sport-Stadio.

Leggi tutto l'articolo