Giusto per ricordarvi che popolo ipocrita e vigliacco che siamo: Borsellino e Falcone sono stati celebrati come eroi solo dopo che sono stati ammazzati. In vita sono stati lasciati soli, osteggiati, attaccati e privi di mezzi.

 

 
.
seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping
.
.
 
Giusto per ricordarvi che popolo ipocrita e vigliacco che siamo: Borsellino e Falcone sono stati celebrati come eroi solo dopo che sono stati ammazzati. In vita sono stati lasciati soli, osteggiati, attaccati e privi di mezzi.
 
Senza scorta
Borsellino e Falcone sono stati celebrati come eroi solo dopo la strage. In vita sono stati lasciati soli e privi di mezzi.
Nicola Morra è all’origine della decisione di desecretare l’audizione di Paolo Borsellino dell’8 maggio 1984 avanti alla Commissione parlamentare antimafia dell’epoca.
Una decisione assai meritoria e preziosa, perché consegna all’attenzione e allo studio di tutti uno straordinario spaccato di quella che è stata per lunghissimo tempo la realtà del contrasto alla mafia.
Emerge innanzitutto una verità oggi quasi dimenticata: Borsellino (e Falcone) vengono celebrati come eroi soltanto dopo la strage che li ha uccisi, mentre in vita sono stati spesso lasciati soli e privi ...

Leggi tutto l'articolo