Giusy Ferreri non è Giusy Ferreri

La è-nata-una-stellina-gemella Giusy Ferreri, è stata intervistata da TGCOM e ha spazzato via tutte le accuse dei suoi detrattori una volta per tutte.
In pratica il suo nuovo singolo Novembre non è un plagio di un remix di Back To Black di Amy Winehouse perchè per parlare di plagio è necessario che le due canzoni non siano solo uguali, ma devono essere totalmente identiche.
Non basta il giro armonico, ma devono avere la stessa identica melodia.
Qui siamo evidentemente di fronte a due melodie diverse come possiamo sentire anche ascoltando l'originale Back To Black...
Inoltre deve essere uguale anche la mapppatura dei nei dei due interpreti.
Per quanto riguarda il video porno, quella ragazza non è lei (la sua mappatura dei nei è diversa) anche perchè se il maschio fosse realmente un suo ex, sarebbe così stupido da autodenunciarsi pubblicamente? Non fa una piega, è più intelligente uno che si spaccia per suo fidanzato senza esserlo.
Che poi il ragazzo non si vede nemmeno.
Poi per rispondere a quei superificiali che l'hanno scambiata per una ragazzina esibizionista che faceva le foto trash sexy, Giusy tenta di dipingersi come una persona introversa, timida e asociale che andava nelle discoteche dark insieme a gente travestita...
ma solo per stare un po' per i fatti suoi.
Infine lascia intendere che per lei potrebbe anche esserci un futuro al cinema ma non ha specificato nè il cinema e nè la cassa.
Nel booklet del cd ringrazia Ferzan Ozpetek (sbadiglio) che probabilmente è un fan di Giusy perchè non crede alla sua versione sul video porno che -cinematograficamente parlando- ha un certo valore.
Per palati fini, diciamo.

Leggi tutto l'articolo