Gli Usa ammettono: "Siamo in guerra con l'Isis, non siamo riusciti a contenerlo"

«La realtà è che siamo in guerra».
Così il capo del Pentagono, Ash Carter, in un'audizione davanti alla commissione Difesa del Congresso per aggiornare sulla strategia degli Stati Uniti contro l'Isis.
Carter ha detto di aver «personalmente contattato» 40 Paesi per chiedere un maggiore contributo nella lotta allo Stato islamico.
«Sono d'accordo con il generale Dunford che non abbiamo contenuto l'Isis».
Lo ha detto il capo del Pentagono, Ash Carter, in un'audizione davanti alla commissione Difesa del Senato Usa.
Il segretario alla Difesa sottolinea poi che dispiegare «significative» forze di terra Usa in Siria e in Iraq è una cattiva idea perche «americanizzerebbe» il conflitto.

Leggi tutto l'articolo