Gli alberi

Gli alberi sono gli inquilini del vento
li ascolto mormorare storie
di ombre e di sole
aggrappati alla terra
immobili bimbi sulla ruota delle stagioni
a scrivere calendari di foglie
a graffiare i cieli d'autunno
con i loro rami avvinghiati alle nubi
Gli alberi sono i pendolari del tempo
vagoni fermi ad una rotaia di zolle
in una stazione dimenticata
che parla una lingua antica d'orizzonte
La notte li sento tremare dal freddo
una paura remota li stringe
tra artigli di lampi e tempeste
li sento piangere le lacrime del mondo
coperti d'una corteccia di memorie
fermi come sentinelle delle colline
sotto una cupola malferma di cielo
Gli alberi raccontano la leggenda dei poeti
di chi è ovunque
senza mai muovere un solo passo.
Massimo Lo Pilato
ph: Anka Zhuravleva arts
 

Leggi tutto l'articolo