Gli ambientalisti, "quinta colonna" dell’alleanza sinistra radical chic e islam radicale

La guerra non si riduce mai ad un semplice e leale scontro e scambio di colpi più o meno violenti e devastanti sul campo di battaglia in stile cavalleresco.
La guerra è sempre combattuta su più piani, in più fasi, non necessariamente franchi, espliciti o immediatamente cruenti.
Per quanto moderni siano gli armamenti impiegati, persino oggi si ricorre a strategie antiche, ma non per forza antiquate, fra cui spiccano quella del Cavallo di Troia e della Quinta Colonna.
Anche l’attuale Jihad contro l’Occidente non sfugge a questa logica, e, per una curiosa coincidenza, l’islam, il colore del cui vessillo è il verde, sembra voler sfruttare i “verdi” come Quinta Colonna e la “loro” teoria sui cambiamenti climatici per promuovere l’ulteriore apertura delle porte dell’Occidente al Cavallo di Troia dell’immigrazione dai paesi islamici.
La teoria dei cambiamenti climatici "antropogenici", dogma della nuova religione dell'ambientalismo, potrebbe rivelarsi forse la più gigantesca bufala del secolo...

Leggi tutto l'articolo