Gli specchi.

Questa canzone...sì...questa che stai ascoltando anche tu,ora, adessomentre leggi queste parole...la ritrovo dopo molto, moltissimotempo...e tutto torna in mente...Era una fredda, limpida mattina...e la quiete del mare a due passi da me,mi faceva socchiudere le palpebre perassaporare meglio l'odore del mare.Un brivido di freddo,e quel bar deserto,con le pareti di legno laccatocolor crema che incorniciavano grandi specchi antichi, con ricami dorati ormai logori,mi promettevano un caffè bollente,nero, forte e profumato....Entrando, ed ordinando distrattamenteil caffè, voltai le spalle al bancone,mettendomi a leggere superficialmentei titoli di uno sgualcito e troppo letto giornale buttatosu un tavolino...Ero in piedi...godendo del teporedi un enorme lampadario di cristallo,quando la filodiffusione mando' in onda proprio questa canzone che stai ascoltandoanche tu...E' bellissima......è rarefatta...interessante...corposa di note magiche..voce profonda...Senza nemmeno accorgermene,cominc...

Leggi tutto l'articolo