Gli uomini e il sesso. Siano lodati i transessuali

C'è una località di Roma frequentata ogni giorno da prostitute e transessuali. Il sabato sera vedo una fila interminabile di clienti di ogni età ed estrazione sociale recarsi in quel posto per cercare emozioni forti, per provare il gusto del proibito, all'insaputa, ovviamente, di mogli, fidanzate, amanti, famiglie intere.
Nulla di strano in tutto questo, se non fosse per un particolare: quegli uomini non cercano le puttane, cercano i transessuali. Una pletora di clienti arrapati paga fior fiori di quattrini per rimorchiare i travestiti, caricarli in macchina e appartarsi in luoghi riservati, lontano da occhi indiscreti, o recarsi in qualche sperduto albergo della zona.
Le puttane in quella contrada di perdizione ormai non lavorano più. Fanno la fame. Sono retrocesse a status di emarginate. E se prima erano loro le regine del sesso a pagamento, adesso sono state soppiantate da questi maschietti femminilizzati che fanno sesso con altrettanti maschietti dalla palese tendenza all'omosess...

Leggi tutto l'articolo