Golf, Woods ancora sotto i ferri: "Dovevo farlo, torno appena posso"

Il campione americano, vincitore di 14 Major, costretto ad un nuovo intervento.
Il chirurgo: "Ci aspettiamo un pieno recupero"Tiger Woods è stato sottoposto a un nuovo intervento chirurgico alla schiena per alleviare il dolore che non gli dà pace.
"Era qualcosa che dovevo fare.
Torno appena posso", ha scritto il vincitore di 14 Major in un comunicato pubblicato sul suo sito.
Woods ha giocato il suo ultimo torneo nel mese di agosto, il Wyndham Championship di Greensboro, dove ha chiuso decimo.
Un mese più tardi ha subito un primo intervento chirurgico alla schiena e ha annunciato che non sarebbe tornato nel circuito fino al 2016.
L'intervento è stato eseguito a Park City, nello Utah, dal neurochirurgo Dr.
Charles Rich.
«Tiger sta bene e ci aspettiamo da lui un pieno recupero», ha detto Rich.
Non esiste comunque un calendario per il ritorno Woods nel Pga Tour.
Woods è a riposo a letto e salterà la visita, in programma il 5 novembre, al BlueJack National, un campo da golf disegnato dallo stesso Tiger alla periferia di Houston.
«Mi dispiace non andare al BlueJack, ma sono molto entusiasta dell'inaugurazione in primavera», ha aggiunto Woods.
«E' un percorso fantastico, e siamo molto orgogliosi del nostro primo progetto negli Stati Uniti».
Woods è atteso alla partecipazione dell'Hero World Challenge a favore della Tiger Woods Foundations, ma non sarà in grado di giocare.
Il torneo si svolgerà dal 2 al 6 dicembre ad Albany nelle Bahamas e vedrà la partecipazione di 18 dei migliori golfisti del mondo.
Il 39enne statunitense non vince un torneo dal 2013 e il suo ultimo successo in un Major è datato addirittura 2008.
Woods ha giocato 11 tornei in questa stagione, ha mancato il taglio in quattro occasioni e in uno si è ritirato.
Tutto questo ha portato alla sua caduta nel ranking mondiale, ed è attualmente al 351° posto.
Ma il campione americano è fiducioso: «L'attenzione della mia famiglia e dei tifosi mi hanno aiutato molto.
Tornerò, e sarò pronto a competere".

Leggi tutto l'articolo