Grande Guerra, Galli (Lista Maroni): onore ai Trentini dimenticati

Ricordare e rendere onore ai Trentini caduti nella Grande Guerra ma dimenticati perché combattevano dall’“altra” parte.
È quanto chiede Stefano Bruno Galli, capogruppo del gruppo consiliare “Maroni Presidente”, a margine della mostra “Un cuore più grande della guerra.
La Grande Guerra raccontata dai canti del popolo soldato” inaugurata nel foyer dell’Aula che ospita il Consiglio regionale lombardo, al piano terra di Palazzo Pirelli.
«Il percorso espositivo della mostra “Un cuore più grande della guerra” è costruito sul repertorio del Coro della S.A.T.
di Tento – spiega il professor Galli –.
A partire dagli anni Venti, infatti, i fratelli Pedrotti si impegnarono a fondo per recuperare e musicare i canti popolari che scandirono i drammatici anni del conflitto.
Si tratta, in prevalenza, di canti della tradizione trentina e friulana».
«È allora questa l’occasione – riprende Galli – per ricordare i “Trentini dimenticati”, quei 12 mila morti (su 60 mila arruolati) che sacrificarono la vita sui campi di Galizia o della Rutenia subcarpatica; che morirono vestendo con onore e dignità, senza tradimenti né diserzioni, la divisa dell’esercito austro-ungarico, esercito di quello Stato cui appartenevano e che li aveva chiamati alle armi fin dal 1914.
Onore ai Trentini dimenticati».

Leggi tutto l'articolo