Grecia, atterraggio d'emergenza per aereo slovacco partito da Verona

Il motore sinistro era in fiamme.
Nessun dei 169 passeggeri a bordo è rimasto ferito.
Era un volo della compagnia AirExplore diretto a Kos Un aereo della flotta di AirExplore (dal web) ATENE - Un Boeing 737-400 della compagnia slovacca AirExplore proveniente da Verona ha effettuato un atterraggio d’emergenza a causa di un incendio ad un motore all’aeroporto di Kos, nel sud est dell’Egeo, in Grecia.
SCIVOLI - Lo ha reso noto la direzione dell’aeroporto precisando che nessun passeggero è rimasto ferito.
I 169 passeggeri, fra cui un neonato, e i sette membri dell’equipaggio sono stati evacuati con gli scivoli, ha precisato all’Afp il direttore dello scalo.
Il pilota ha chiesto l’atterraggio di emergenza nell’aeroporto della sua destinazione dopo avere realizzato che il motore sinistro aveva preso fuoco.
Una inchiesta è stata aperta sulle cause dell’avaria.
GUASTO TECNICO - Il charter per le vacanze era partito da Verona in orario, alle 5.30 di sabato mattina.
A bordo la maggior parte dei passeggeri era di nazionalità italiana.
Il velivolo aveva già effettuato uno scalo a Rodi ed era ripartito regolarmente per l'isola di Kos.
La direzione dello scalo veronese non ha ancora ricevuto conferma dello scoppio di un motore ma solo la notizia di un «guasto tecnico» e per ora l'operatività del volo conferma il rientro dell'aereo a Verona per le 18.10.
Probabilmente, tuttavia, i turisti di ritorno verranno imbarcati su un altro velivolo.
Redazione online

Leggi tutto l'articolo