Grillo-Travaglio,volano gli insulti :ERA ORA"

  Lo criticano i suoi parlamentari, Il Fatto Quotidiano, il suo blog.
Ora non è più Grillo contro un manipolo di traditori, ma è la rivolta dei figli contro il padre.
È poi la fine di un amore, quello del Fatto, appunto, per i Cinque stelle.
Da qualche giorno il quotidiano di Padellaro non lesina articoli e commenti sugli errori di Grillo e del suo alter ego Gianroberto Casaleggio.
Ma ieri è arrivato l'affondo che ha fatto più male, un assolo di Marco Travaglio.
Il fustigatore del Fatto critica il modello «rigido» di gestione del partito della coppia Grillo-Casaleggio.
Pur senza scaricarli del tutto, Travaglio scrive: «Sulla clandestinità i due capi dei 5 stelle hanno perso un'occasione per tacere».
E inoltre su questo tema soffrono di «profonda disinformazione».
Due pagine interne del giornale erano poi ieri tutte all'attacco di un Movimento, che è riuscito a non dividersi sugli scontrini ma che ora rischia la spaccatura sui clandestini.Sul blog di Grillo è partita la rappresaglia contro il quotidiano, a firma di un blogger vicino a Beppe.
Il militante Tinazzi, che spesso firma post sul blog, un «dirigente» molto stimato da Grillo, polemizza: il Fatto «ha sostituito l'Unità come organo del Pd».
Il quotidiano di Padellaro e Travaglio ha lanciato una «possente campagna» fatta di «battute e insulti contro Grillo e accuse di xenofobia».
Ma c'è chi suggerisce al comico, come Marco: «Un po' di autocritica mai, eh?».
Leandro, che si dichiara attivista ed elettore, bolla come «solenne stupidaggine» l'intervento di Grillo sugli immigrati: «Non voglio che per colpa vostra il M5S perda consensi o la strada di rinnovamento.
Smettetela! Il M5S siamo noi, non voi».
L'intervento filo-Grillo di Tinazzi non è piaciuto a molti: «Travaglio e la redazione del Fatto sono tra le poche voci libere che ci sono in Italia», reagisce Riccardo Garofoli.
Grillo non ha risposto direttamente al Fatto, ma lo ha fatto Casaleggio, a un articolo di Andrea Scanzi: «Non mi sono mai candidato in Forza Italia.
Andrea Scanzi dice il falso», ha scritto brevemente il guru del M5s.
«Tale ricostruzione della candidatura di Casaleggio è persino generosa nei suoi confronti, ma io in fondo sono un buono», ha ironizzato il giornalista.Martedì Grillo e Casaleggio sono attesi a Roma per una riunione con i gruppi parlamentari della Camera e del Senato.
Bisognerà chiarire la linea sull'abolizione del reato di immigrazione clandestina, che i senatori hanno presentato a Palazzo Madama sotto forma di emendamento strappando il sì [...]

Leggi tutto l'articolo