Grindhouse Planet Terror

Iscriviti gratis ai nostri Feed! Artesefilm.myblog.it                                 In una polverosa cittadina texana viene liberato nell’aria il DC2, un agente biochimico utilizzato dal governo americano come arma di sterminio di massa.
Il venefico gas comincia a contagiare gli abitanti della città trasformandoli in pustolosi appestati desiderosi di cervello e carne umana.
Cherry, una ballerina di lap-dance rimasta priva della gamba destra a causa di un’aggressione degli appestati, insieme al suo ex-ragazzo Wray, si troveranno a combattere la minaccia che invade la città, unendosi poi ad un gruppo di sopravvissuti in cerca di una via di fuga.
GRINDHOUSE.
Il suggestivo nome evoca il rumore stridente che producevo le macchine per la proiezione delle pellicole, le Grindhouse erano delle squallide salette di periferia che a cavallo tra gli anni ’60 e ’70 affollavano i vicoli delle città americane; pagando un solo biglietto si poteva assistere ad un double feature, ovvero un doppio spettacolo, e protagonisti di queste proiezioni a buon mercato erano film di serie B, che cavalcavano i più disparati generi: dagli horror agli action, dalla fantascienza all’erotico, ma si poteva scendere ancora più nel profondo e assistere a women-in-prisnon movies, spaghetti-western, bikers movies, kung-fu movies, party-on-the-beach movies e tanti altri; spesso in pessime condizioni audio e video, con pizze mancanti, audio traballante e fuori fuoco frequente.
Quentin Tarantino e Robert Rodriguez, entrambi cresciuti frequentando le salette Grindhouse e venerando i b-movies che in esse erano soliti essere trasmessi, hanno avuto la bella pensata di riproporre al giorno d’oggi la formula double feature di genere, dirigendo un lungometraggio ciascuno da proporre al pubblico in un unico lungo spettacolo intervallato da quattro fake trailers, ovvero anticipazioni di film del tutto fittizi, diretti da tre giovani pupilli del cinema pulp (Rob Zombie, Eli Roth, Edgar Wright; il quarto trailer è stato diretto dallo stesso Rodriguez).
“Grindhouse” appare così suddiviso in due film: “Death Proof” (in Italia “A prova di morte”), diretto da Quentin Tarantino e “Planet Terror”, di Robert Rodriguez; in Europa, però, dopo il clamoroso flop al botteghino Usa, “Grindhouse” è stato brutalmente diviso in due e distribuito con due differenti uscite, snaturando così l’operazione nostalgia a cui Rodriguez e Tarantino avevano dato vita.
PLANET TERROR.
Un’esilissima trama che echeggia riferimenti a [...]

Leggi tutto l'articolo