Guardie giurate, Cip al tavolo del Prefetto: l’IVRI risponde “Vedo”

Economia & Lavoro nov 4, 2015 Guardie giurate, Cip al tavolo del Prefetto: l’IVRI risponde “Vedo” Le guardie giurate operanti nella provincia di Bari e Bat, in barba alla manifestazione organizzata lo scorso 2 novembre, potrebbero non essere state colpite a morte.
Al momento lo spumante resta in frigo in attesa di poter festeggiare qualcosa di concreto, ma i presupposti per dissetarsi almeno con le bollicine dell’acqua minerale ci sono tutti.
Un comunicato diramato questa mattina dall’amministratore delegato dell’IVRI Luciano Basile informa infatti che l’Unione Italiana Istituti di Vigilanza, associazione datoriale di riferimento, ha cambiato il tiro.
L’UNIV parteciperà alla riunione convocata dal Prefetto per dirimere l’attuale situazione di conflittualità dovuta alla formalizzata disdetta del vigente Contratto Integrativo Provinciale con in mano un immaginario ramoscello d’ulivo: l’associazione ha intenzione di revocare la disdetta dell’attuale CIP e di mantenere inalterato l’attuale assetto contrattuale di secondo livello.
Dunque l’IVRI conferma il mandato ad UNIV per la miglior gestione della riunione.
“Siamo stufi che i diritti dei lavoratori vengano calpestati senza batter ciglio”, aveva detto Giuseppe Zimmari, segretario generale della UIL Tucs di Puglia.
“Disdire il contratto integrativo significa tornare indietro di oltre 20 anni” aveva dichiarato Antonio Caprio, segretario regionale Ugl di categoria.
I due sindacati, con Filcams Cgil e Fisascat Cisl, pare abbiano vinto la loro battaglia.
http://bari.ilquotidianoitaliano.it/lavoroeconomia/2015/11/news/guardie-giurate-cip-al-tavolo-del-prefetto-livri-risponde-vedo-96896.html/

Leggi tutto l'articolo