Guccini e Macchiavelli raccontano elfi

(ANSA) – BOLOGNA, 11 OTT – “Di solito io scrivevo il titolo e Loriano tutto il resto, questa volta ha scritto lui anche il titolo…”.
Forse è vero, “ma le scene di sesso le scrive tutte Francesco”.
Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli giocano insieme così sul loro ottavo romanzo scritto insieme, ‘Tempo da elfi’, presentato ad una platea piena di gente al teatro Manzoni di Bologna.
Un giallo, spiega il cantautore, ambientato tra gli elfi, “personaggi che vivono sull’Appennino tosco-emiliano, senza luce e acqua calda, in villaggi abbandonati dai montanari che nel dopoguerra sono andati via, perché anche gli italiani sono stati migranti.
E’ una cosa che non tutti sanno, desta curiosità”.
Sceso definitivamente dal palco come cantante, Guccini sta bene da scrittore, pensa al futuro e scherza sulla voce che manca: “Ho smesso di fumare da un mese e due settimane ed è andata via…”.
E la domanda dei giornalisti sulla legge elettorale, la schiva agilmente: “Non c’entra mica niente col giallo!”.