Guns without roses

Polleggio.
Sono in una tipa posizione pappagalliano, appolaiato sopra un trespolo che per mia fortuna è rappresentato da un comodo divano.
Dovrei studiare anche perchè lo so già che i minuti che sto perdendo li rimpiangerò quando sarò a poche ore dall'esame, ma vabbè mi concedo un sano momento di relax....
you feel better tommorow...
cantano i guns in sottofondo..
Sto gran cazzo domani sarò immerso in un pre esame del cavolo fra caffè cicche insulti ed imprecazioni varie...
Questi sono i tipici momenti in cui mi farebbe comodo un cane, se non altro per il fatto che il suo probabile scodinzolio sarebbe rallegregante e distensivo quanto una risata al dolby sorround di qualche vecchio compare di facoltà.
Bene mi sono concesso una pausa, dai guns ai negrita ------ vado a mangiare, sperando che qualcuno nel frattempo mi trovi una buona alternativa per farmi evadere da questo stato di fiacca e magari riesca a farmi venire un bel senso di colpa per avermi fatto lasciare i libri chiusi sopra la scrivania.
Passo e chiudo.
   

Leggi tutto l'articolo