HALLOWEEN: LE ORIGINI

    I Celti festeggiavano Samhain (pronuncia sàuin, ma anche sàun o sevèn) che indicava la stagione invernale.
Samhain è anche noto come Calan Gaeaf in Galles.
Per i Celti l’anno nuovo cominciava con la luna crescente dopo l'equinozio d'autunno a Samhain (il 1° novembre), così che cadesse sempre nello stesso giorno del ciclo solare.
L’anno consisteva di 13 mesi; 12 come gli odierni e un mese di 3 giorni alla fine di ottobre che collegava l'anno vecchio al nuovo.
La vigilia di Samhain (in irlandese Oidhche Shamhna) era la festività principale del calendario celtico, probabilmente celebrata il 31 ottobre e rappresentava l’ultimo raccolto.
Oggi in Irlanda Oíche Shamhna indica la notte di Halloween.
I falò hanno sempre avuto un ruolo importante in questa festa.
Durante la notte del 31 ottobre si tenevano dei raduni nei boschi e sulle colline per la cerimonia dell’accensione del Fuoco Sacro.
    Vestiti con maschere grottesche, i Celti tornavano al villaggio, facendosi luce con lanterne costituite da cipolle intagliate al cui interno erano poste le braci del Fuoco Sacro.
Dopo questi riti i Celti festeggiavano per tre giorni, mascherandosi con le pelli degli animali uccisi per spaventare gli spiriti.
In Irlanda si diffuse l’usanza di accendere torce e fiaccole fuori dagli usci e di lasciare cibo e latte per le anime dei defunti che avrebbero reso visita ai propri familiari, affinché potessero rifocillarsi e decidessero di non fare scherzi ai viventi.
Quando i Romani entrarono in contatto coi Celti, identificarono Samhain con la loro festa dei morti (Lemuria) che era però celebrata nei giorni attorno al 13 maggio.
    La celebrazione di "Ognissanti", in inglese "All Saints' Day", denominato anche "All Hallows' Day" presso gli antichi, iniziava sin dal tramonto del 31 ottobre, perciò la sera del 31 ottobre assunse il nome di "All Hallows' Even", successivamente contratto in "Halloween".
L'evangelizzazione delle Isole Britanniche portò con sé un nuovo concetto della vita, molto distante da quello celtico e durante tale periodo la Chiesa tentò di sradicare i culti pagani, ma non sempre vi riuscì.
Halloween non fu completamente cancellata, ma fu in qualche modo cristianizzata, tramite l’istituzione del giorno di Ognissanti il 1° Novembre e, in seguito, della commemorazione dei defunti il 2 Novembre.
Fu Odilone di Cluny, nel 998 d.C., a dare l'avvio a quella che sarebbe stata una nuova e longeva tradizione delle società occidentali.
Allora egli diede disposizione affinché i monasteri dipendenti [...]

Leggi tutto l'articolo