HALLOWEENIGHT > LEGGENDE > ÆNIGMA > RITI E ALCHIMIE > IL GATTO NERO

"Ma prima di trovare un rifugio, una voce chiamò in sordina e così comprese di dover affrontare il suo ospite. Con occhi che avevano l'impronta di visioni sconosciute, curioso e gentile, pieno della magia di insondabili vuoti, di spazio e di tempo…" (H.P. Lovecraft)
"...entrate, e lasciate un pò della Felicità che recate..." (Bram Stoker, Dracula)
"Scruto i tuoi tratti, calmi e bianchi alla luce del cero: le tue palpebre dalle scure ciglia, dietro il cui riparo ci sono occhi che non vedono domìni terreni." (H.P. Lovecraft)
Il gatto nero è sempre stato considerato portatore di sfortuna, in quanto anticamente si credeva che incarnasse il male. Ancora oggi esiste questa leggenda, tant’è che ogni anno ne vengono sterminati circa sessanta mila esemplari. La credenza che li vede portatori di sventure risale al Medioevo, una leggenda antica ma ben radicata nelle menti di molti popoli. Erano considerati compagni diabolici delle streghe sia per il colore (il manto nero del gatto faceva si che f...

Leggi tutto l'articolo