HALLOWEENIGHT > PRESENZE > POLTERGEIST > VOCI DALL'ALDILA'

"...quando una notte attraverso lo spazio curvo sentì l'invitante flauto degli abissi aldilà..." (H.P. Lovecraft, Fungi From Yuggoth, XXXII)
"Poi l'orribile avvertimento scoccò nella mia anima come l'orrido mattino che sorge rosso e preso dal panico, fuggii dalla conoscenza di terrori dimenticati e morti ..." (H.P. Lovecraft, The City)
"Non e' morto cio' che in eterno puo' attendere ma con il volgere dei millenni anche la morte puo' morire…" (H.P. Lovecraft)
I morti parlano. E appaiono. Sugli schermi del televisore, attraverso le frequenze radiofoniche. E adesso sbarcano sul Web. Lasciamo per un attimo i volti da poltergeist che emergono dal tubo catodico. Ascoltiamo queste voci sconnesse, balbettanti e anche inquietanti. Provengono dall'adilà: sono i risultati sconcertanti di anni di ricerca condotti dagli esperti di psicofonia (o metafonia). Di cosa si tratta? Di una disciplina che sostiene e cerca di comprovare la possibilità di intercettare - mediante opportune scansioni radiofonic...

Leggi tutto l'articolo