Hai il sesto senso?

Sembrerebbeche tutti, più o meno, ne sono dotati.
Con esso si riuscirebbe a  percepire e anticipare che “… qualcosa sta per accadere”,e di conseguenza ci si prepara a reagire in modo adeguato.
Ilsesto senso offre l'opportunità di avvertire che qualcosa sta per accadere, neisuccessivi 5 secondi e ci predispone a reagire nel modo più appropriato primache questo diventi presente.
A me ècapitato più di qualche volta di rallentare istintivamente e senza alcunapparente motivo alla guida della mia auto, attraversando una strada chepercorro abitualmente alla stessa velocità, e vedermi attraversare subito unbambino, un pedone o semplicemente un animale.
Esistesempre uno studio americano che ha affrontato il problema sottoponendo a provedi sesto senso, alcuni  volontari che ignoravanola natura degli esperimenti, raggiungendo risultati sorprendenti.
Lo studio, avvalendosi distrumenti statistici, sostiene che questo tipo di coincidenza  è di una su400 miliardi.
Un numero esagerato, basti pensare che la percentuale di vincereil superenalotto indovinare i 6 numeri, è di uno su 600 milioni.
Laconclusione degli scienziati rivela che  la causa di questa reazioneanticipatoria  “rientraindubbiamente nell’ambito dei processi fisici naturali, e non in quelliparanormali e soprannaturali“.
 Però ammettono di ignorare ilmeccanismo che sta alla sua base.  Cioè, l’uomo sarebbe capace di ‘predire’ maancora non si sa perché.
A chinon è capitato di pensare ad un nostro amico che non vediamo da anni e voltatol’angolo lo incontriamo oppure riceviamo una sua telefonata? Pensare ad unapersona amata e subito dopo ci arriva un suo SMS.
Vedere un luogo e averne lacertezza di averlo già visto; persone che conoscono, senza averle mai studiate,tante lingue diverse; i famosi dejà vu.
Porcamiseria, mai che il mio sesto senso mi dia una sestina, anche una cinquina, peril superenalotto.

Leggi tutto l'articolo