Herbalife Distributore indipendente

http://azienda.herbalife.it/chi-siamo Azienda leader nel settore degli integratori alimentari.
Siamo oggi con voi per provare a capire tra leggende metropolitane e verità  come dopo più di trentanni Herbalife ha un fatturato in continua crescita con testimonial del calibro di Cristiano Ronaldo e della FIN Federazione Italiana Nuoto.
Herbalife International  è un'azienda globale che opera nel settore alimentare del controllo del peso e della cura della pelle.
È stata fondata nel 1980 e conta circa 4.000 dipendenti in tutto il mondo.
Herbalife riporta vendite nel 2010 pari a 4.3 miliardi di dollari Usa, la sede si trova a Los Angeles, California, USA.
L'azienda distribuisce i suoi prodotti in 91 Nazioni (dato gennaio 2014) attraverso una rete vendita di circa 2.7 milioni di distributori indipendenti; i distributori indipendenti Herbalife possono ottenere profitto sia dalla vendita diretta dei prodotti che da commissioni addizionali che l'azienda attribuisce attraverso il sistema del network marketing.
Herbalife è in commercio da più di trenta anni, in questi anni è stato più volte modificato e migliorato per essere il top degli integratori alimentari.Nei primi anni a seguito di denunce poi trovate senza fondamento e stato tolto momentaneamente dal mercato per poi essere ripristinato.
Ad oggi Herbalife annovera tra i suoi, testimonial come Cristiano Ronaldo , la FIN Federazione Italiana Nuoto e tanti altri nomi noti dello sport e dello spettacolo.
I prodotti Herbalife sono contenuti a norma di legge nel Registro degli integratori alimentari redatto dal Ministero della Salute disponibile sul sito www.salute.gov.it.
Non siamo medici e sicuramente non ci permettiamo di fare delle valutazioni mediche ma sapere che sono riconosciuti controllati e limitati dal Ministero della Salute ci da molto sollievo.
L'unica considerazione che ci sentiamo di fare è quello come tutto di non abusarne, chiedere consiglio al proprio medico e farsi seguire da Consulenti riconosciuti e non improvvisati.
 

Leggi tutto l'articolo