Ho letto: Il catino di zinco

Mi sono annoiato parecchio. Un'ottima scrittrice, un vocabolario invidiabile, ma questo romanzo mi ha lasciato a bocca asciutta.  I film estratti dai suoi libri e mi sono piaciuti molto. Forse ho solo sbagliato la scelto del romanzo tra la sua produzione.
Al centro di questo romanzo, il primo scritto da Margaret Mazzantini, c'è l'esistenza drammatica di una donna coerente e volitiva, che riesce sempre a conservare con coraggio e tenacia la sua indipendenza interiore. È Antenora, eroina di un mondo arcaico, nel quale, pur confinata all'interno delle mura, esercita un matriarcato energico e indiscusso. Valori netti e semplici, sentimenti forti ed esclusivi la renderanno capace di affrontare dittature, guerre, e la difficile ricostruzione, senza mai perdersi d'animo.

Leggi tutto l'articolo